fbpx
Tel: +39 06 582 024 74 info@vincipartners.com

Ricordo che già nei primi giorni del mio apprendistato presso lo studio Salaroli per diventare un grafico, sentii parlare della Sezione Aurea.

Io che venivo da studi accademici dedicati alla pittura, e senza nessuna cognizione di tipo matematica, rimasi un po’ impaurito e sconcertato.

Ma in realtà con un po’ di buona volontà, appresi piuttosto velocemente il tutto.

Sezione Aurea, in fondo era facile applicarla. E adesso, è naturale usarla, senza calcoli e griglie. È spontaneo…

E voi, giovani grafici nati con il computer, sapete cosa è? E perché ogni designer dovrebbe conoscerla, per definirsi tale?

Questo non è certo un articolo che vuole essere una “guida luminosa” ed esauriente. Piuttosto, vuole essere un piccolo supporto ai giovani che vogliono intraprendere il percorso di grafico pubblicitario, fotografo, web designer e tutto ciò che ruota intorno alla “costruzione di un’immagine”, per dirla da grafico, di un visual.

È lo stesso, quando dico agli aspiranti fotografi di iniziare a fotografare con le fotocamere analogiche e, se possibile passare qualche ora in camera oscura. Serve sempre, come serve non “scattare a manetta” ma di curare il taglio delle immagini. Ma questo, forse sarà approfondito in uno dei prossimi articoli.

Sezione aurea. E tu, giovane designer, vuoi conoscerla un pochino?

Si può definire in tanti modi ma sostanzialmente, è un rapporto matematico tra due numeri che come risultato porta ad un numero 1,618033 e tantissimi al tra decimali che seguono.

È un numero “irrazionale”. Ovvero quei tipi di numeri la cui espansione in qualunque base (decimale, binaria, ecc.) non termina mai. Misteri del creato…

Perché è così meravigliosamente speciale questa sezione aurea? probabilmente, perché è alla base delle forme più armoniose della natura. Ed ecco perché la definizione “aureo”.

L’indicazione precisa di armonia, purezza delle forme, perfezione… quasi divina di questo numero e l’impatto che genera nella parte emotiva del nostro cervello.

In natura

In natura, la sezione aurea, assume spesso una forma che è costruita su rettangoli che seguono il succitato rapporto matematico. È frequente che la forma sia a spirale, così detta “spirale aurea”.

Alcuni esempi si trovano nelle conchiglie o nei fiori e addirittura nelle galassie e nei cicloni.

Alcune immagini molto esplicative.

Nell’architettura e nell’arte

Da sempre l’essere umano ha cercato di copiare la natura sin nei minimi dettagli per realizzare le sue opere d’arte, pittoriche, architettoniche, scultoree e negli ultimi 2 secoli anche fotografiche.

Il nome di questa formula, sezione aurea, che deriva dal greco, veniva appunto utilizzata dagli artisti e architetti dell’antica Grecia per calcolare perfettamente le più armoniose proporzioni di edifici o sculture marmoree.

Una curiosità: anche nell’uomo Vitruviano di Leonardo Da Vinci il rapporto tra l’altezza totale e l’altezza da terra dell’ombelico da il famoso numero irrazionale 1,618.

Sezione aurea dedicata al design e alla fotografia

 

 

Dopo aver capito la formula matematica, che consiglio comunque di apprendere (basta fare un salto su Wikipedia), applicarla, può sembrare molto difficile ma in realtà non lo è.

In particolar modo se si usano alcuni trucchetti come ad esempio la “regola dei terzi” che sostanzialmente consiste nel dividere una pagina, una foto o un layout in tre parti verticali e orizzontali.

Si hanno così quattro punti dove le linee si intersecano e dove si dovrà focalizzare l’attenzione. Questo, perché il cervello umano tende sempre a suddividere gli spazi in punti focali ben precisi.

Senza dilungarci ulteriormente le stesse regole, si possono applicare nella progettazione di un logo, nella realizzazione di una fotografia, nell’ideazione di un sito web e… così via.

Ci sono poi, degli strumenti utili nel pacchetto Adobe che ti permettono di preparare anticipatamente dei modelli (salvarli come tali) su vari formati (A3-A4-A5) in Illustrator e Photoshop con le griglie della sezione aurea.

E poi, come ogni argomento, ci sono migliaia di pagine dedicate e centinaia di tool pronti all’uso.

Conclusioni

Giovani designer, usate la sezione aurea. Farete dei progetti corretti e, cosa più importante percepiti come professionali!

Per una lettura più approfondita: https://it.wikipedia.org/wiki/Sezione_aurea